Carrello vuoto

  • Decostruttivismo

  • Geometrie di tagli destrutturati


    Progetti e creazioni che portano il concetto di decostruttivismo con i tagli ispirati al movimento architettonico che porta con sé significati di destrutturazione delle forme e ordini prestabiliti. Una sorta di ribellione che con i tagli delle collezioni Cristian De Vincenzo si realizza attraverso creazioni dalle geometrie nette e volumi e tagli asimmetrici, proprio a rappresentare il senso profondo di questa corrente artistica. Tagli ispirati al concetto del decostruttivismo che simboleggiano un desiderio di cambiamento e rivoluzione. Una collezione dove le contrapposizioni diventano opera d’arte. Ecco che allora il significato nascosto che inconsapevolmente veicolano, si fa profondo e coinvolge direttamente in un viaggio che una volta terminato avrà dato un valore aggiunto alla realizzazione. Creazioni che lanciano un importante messaggio legato al parallelo fra arte e hair styling. I tagli sono il risultato di una continua ricerca e giocano sulle forme geometriche e sui volumi che sovvertono gli stereotipi e li ribaltano. Nella moda il decostruttivismo è da sempre rappresentato attraverso le decostruzione dell’ordine, massimo interprete di questo concetto è stato Yohji Yamamoto, dressmaker giapponese, che è stato in grado di ribaltare le convenzioni del mondo della moda attraverso il suo percorso di ricerca incentrato sulle forme geometriche e sui volumi decostruiti e reinterpretati secondo le logiche decostruttiviste. Allo stesso modo le collezione di Cristian De Venezia riescono a sovvertire le regole dell’ordinario e creano tagli che nascono dal desiderio di dare espressione al concetto de costruttivista. Stile unico e tagli dalle caratteristiche geometriche reinterpretate dallo stile del decostruttivismo ad Avellino messo in opera dall’hair stylist campano.

  • I tagli decostruttivisti


    Tagli che rappresentano delle vere opere d’arte e da cui le clienti possono lasciarsi ispirare per ottenere delle realizzazioni adattate alla loro personalità. Tagli originali e di grande bellezza che mostrano la grande tecnica d’esecuzione che sta dietro alla realizzazione di tagli netti e definiti privi di imperfezioni o difetti nelle linee. Linee geometriche e definite che donano al volto maggiore espressione proprio per una contrapposizione tra elementi: la morbidezza del viso e la geometricità delle linee del taglio. Effetto perfettamente in linea con i concetti che stanno alla base del decostruttivismo.